domenica 6 agosto 2017

INTERVISTA A MICHELA BELOTTI

-È un piacere intervistarla, ci parli di lei e del suo libro?

Il piacere è mio! Mi chiamo Michela, e abito in provincia di Bergamo. Mi hanno sempre appassionato la letteratura, il cinema, la politica e ovviamente la scrittura. Ho sempre amato leggere fin da piccolissima. Lavoro presso un’azienda come contabile, anche se scrivo da una vita. 'La corsa' è il mio primo romanzo, si tratta di un crowdfunding editoriale. Al raggiungimento delle 150 copie preordinate il libro verrà pubblicato, permettendomi così di realizzare il mio sogno. Il link della campagna è il seguente: https://bookabook.it/prodotto/la-corsa
La corsa, è un romanzo thriller, che narra la storia di Sara, nata e cresciuta nella provincia di Bergamo. Una sera autunnale si trova a correre lungo un viale alberato, ferita e terrorizzata. Dell’aggressione subita e dei giorni precedenti non ricorderà nulla, vittima di amnesia. Nel tentativo di recuperare i tasselli mancanti della sua storia, si troverà coinvolta in un fatto di cronaca nera. Insieme all’amica Lisa e al Tenente dei Carabinieri Castelli, incaricato delle indagini, cercherà di discolparsi dalle pesanti accuse.

- come ha iniziato a scrivere?

Da ragazzina, così come ora, leggevo tantissimo. Sono praticamente cresciuta in una biblioteca. Ho iniziato a scrivere articoli di giornale, amavo Montanelli e Fallaci, e il mio sogno era di ripercorrere le loro orme. Poi la passione è proseguita anche quando ho iniziato a lavorare come impiegata. Amavo il mio lavoro, ma non potevo fare a meno di scrivere, come una vera propria pulsione.

- come ha scelto il genere del suo libro? A che target si rivolge?

 Adoro i romanzi thriller e horror, soprattutto quelli di Stephen King. La mia povera libreria ne è sommersa. Inoltre amo il cinema, soprattutto il genere giallo, per cui direi che non sono stata io a scegliere il genere, ma lui a scegliere me. Il romanzo si rivolge a un pubblico ovviamente amante della suspense e dei misteri. Lettori che non danno mai niente per scontato e che amano anche il sarcasmo e lo humor pungente.

- dove preferisce lavorare? Da cosa trae ispirazione?

Non ho un posto preferito per lavorare, potrei farlo sul divano, come sul pullman, in spiaggia come in pausa pranzo, ma amo scrivere nel rumore. Non mi piace il completo silenzio. Magari la tv di sottofondo, oppure buona musica. Un po' come quelle citate nel romanzo, che mi aiutano a staccarmi dalla realtà e catapultarmi in un mondo a parte. Essendo una scrittrice esordiente l’ispirazione la traggo praticamente da tutto, cerco di parlare soprattutto di ciò che conosco oppure di informarmi come si deve. Non amo le imprecisioni. Mi faccio influenzare dai film che vedo, dalle esperienze che ho vissuto, da tutto quello che mi circonda.

- tra I personaggi del suo libro qual è il suo preferito?

Anche se Sara mi rispecchia molto per certi versi (l’amore per il cinema smisurato, la musica e la voglia di scrivere) e mentre raccontavo la sua storia quasi soffrivo con lei, il personaggio che ho amato raccontare è stato sicuramente quello dell’amica Lisa, ispirata a due mie care amiche ed ex colleghe. In lei è messo anche spensieratezza, voglia di vivere ed un tocco di follia.

- quali difficoltà ha incontrato nella pubblicazione?

Il romanzo tutt’oggi non è ancora pubblicato. Solo al raggiungimento delle 150 copie il mio sogno verrà realizzato. Il crowdfunding è una strada coraggiosa e difficile emotivamente, ma mi sta dando molta soddisfazione vedere partecipare così tante persone. I commenti e i consigli sono molto incoraggianti e anche le critiche costruttive e puntuali.

- la ringrazio del tempo che ci hai dedicato, vuole aggiungere qualcosa?


Vorrei ringraziare tutti coloro stanno credendo e sostenendo questo progetto. Al link della campagna di crowdfunding potete trovare la sinossi del libro e un’anteprima. Potete pre-acquistare una copia sia in formato ebook che cartaceo e nell’attesa anche leggere le bozze del romanzo. Ad oggi mancano 70 copie al raggiungimento dell’obiettivo. Ad ogni modo il romanzo se il goal non sarà raggiunto, “la corsa” verrà comunque distribuito nella modalità prescelta dal lettore.